art6
Come tenere lontano i topi da casa
agosto 25, 2015
art18
Rimedi naturali per cacciare i piccioni
ottobre 8, 2015
Guarda tutti
art2

Dalla cucina, al bagno, dalla scarpiera alla cantina, dalla lettiera del gatto ai bidoni della spazzatura, non c’è angolo della casa che non sia immune da possibili cattivi odori. La maggior parte dei deodoranti per ambienti che si trovano in commercio coprono gli odori con profumi sintetici, senza risolvere il problema.

Ecco quindi, qualche consiglio utile su come eliminare i cattivi odori in casa, in modo naturale.

Per il frigorifero ed il freezer. Un trucco, da poter utilizzare in alternativa al noto bicarbonato di sodio, per prevenire ed eliminare i cattivi odori nel frigorifero è disporre chicchi di caffè o caffè in polvere in un barattolino, o in un sacchetto ottenuto con una calzina di nylon. Se il problema, invece, è il freeezer, perché vaschette e contenitori hanno assorbito dei cattivi odori, procedete con dell’estratto di vaniglia liquido. Imbevete una spugnetta o un batuffolo di cotone e passatelo sulle superfici o sugli oggetti problematici. Per preparare in casa l’estratto, lasciate macerare una bacca di vaniglia spezzettata in una bottiglietta di alcol alimentare per due settimane.

Per il tagliere. Un metodo utile per pulire il tagliere eliminandone anche gli odori più forti, come aglio e cipolla, è quello di utilizzare il succo di limone. Si può immergere i taglieri in plastica in acqua e limone, oppure strofinare quelli il legno con una spugnetta ben imbevuta di succo. Il risultato sarà sorprendente!

Per il bidone della spazzatura. Le palline di argilla espansa, in genere, vengono utilizzate per migliorare le condizioni di umidità del terriccio, ricoprendone il fondo dei vasi. L’argilla però è molto utile anche per eliminare i cattivi odori, ad esempio quelli provenienti dal bidone della spazzatura. In questo caso, potete disporre le palline sul fondo, limitando l’inconveniente.

Per il bagno, e non solo. Scarichi e tubature sono spesso fonte di cattivi odori in bagno, ma anche in cucina. Si può utilizzare, per eliminarli, l’aceto di mele, che contribuisce anche a rimuoverne il calcare. Basterà versarne un mezzo bicchiere…e il gioco è fatto!

Per la lavatrice e la lavastoviglie. Si consiglia di eseguire periodicamente dei lavaggi purificanti e disinfettanti, sia nella lavatrice che nella lavastoviglie: basterà fare dei lavaggi a vuoto, almeno una volta al mese, usando un bicchierino di limone o di aceto bianco al posto dei detersivi. Limone ed aceto sono degli ottimi detergenti naturali: aiutano ad eliminare gli odori e vi aiuteranno anche a combattere il calcare. Per la lavatrice è molto importante controllare almeno una volta l’anno lo stato dei filtri, che spesso possono essere intasati e far ristagnare l’acqua, causando la formazione di cattivi odori, nonché un malfunzionamento dell’elettrodomestico. Va, inoltre, ricordato di non chiudere mai completamente l’oblò, in modo da lasciar areare il cestello ed evitare la formazione di muffe. Le pareti interne possono essere pulite con spugnetta e detergente profumato e risciacquate con lavaggio a vuoto. Nella lavastoviglie bisogna sempre controllare che non ci siano residui di cibo abbandonati che potrebbero dare origine a cattivi odori invadenti e sgradevoli. L’interno può essere pulito con spugnetta e sapone per i piatti, e risciacquata con lavaggio a vuoto.

Per la scarpiera. Se la fonte dei cattivi odori è la scarpiera, può essere utile riempire un bicchierino con bicarbonato di sodio e riporlo al suo interno. Se il vero problema sono le scarpe, cospargete la loro suola interna con del bicarbonato di sodio e lasciate agire per tutta la notte.

Per la lettiera del gatto. Per prevenire ed eliminare i cattivi odori della lettiera del gatto, si può usare il tè verde. Le sue foglie, distribuite sia sulla superficie che sul fondo, assorbono i cattivi odori ed emanano un buon profumo.

Una volta risolti tutti i problemi legati ai cattivi odori, come purificare l’aria di casa? Un prezioso aiuto arriva dalle piante da interni. Alcune di esse risultano infatti particolarmente adatte. Le piante grasse e l’aloe sono le più semplici da coltivare. Se cercate delle piante profumate, scegliete gelsomini e gerani.

E se i rimedi naturali non funzionano, puoi provare Hygienist Dual Fresh, spray che neutralizza gli odori in tutti gli ambienti, lasciando un gradevole profumo di pulito.