Cimice dei letti ritrovata dai nostri tecnici durante un sopralluogo post-intervento!!!!

Sempre più spesso, negli ultimi anni, gli interventi di disinfestazioni si sono interessati a questo artropode ormai dimenticato ma che è tornato ad infestare uno dei luoghi piu riservati del nostro ambiente abitativo: la nostra camera da letto ed in particolar modo il letto.

La cimice dei letti ha un’indole da “vampiro” che non fa rinnegare altri luoghi dove è facile procurarsi un pasto di sangue in modo veloce aerei navi treni alberghi b&b.

La cimici dei letti è un insetto di colore rosso mattone scuro lunghi circa 5-8 mm. Ha il corpo dalla forma ovale, appiattito dorso-ventralmente e antenne composte da 4 segmenti. La  testa è piccola, con occhi composti piccoli e sporgenti. Il rostro (apparato pungitore-succhiatore) a riposo è ripiegato in posizione ventrale in un’apposita scanalatura. Il torace è piccolo e porta gli abbozzi alari non funzionali ma ridotti a piccole squame. Le zampe hanno media lunghezza e sono munite di tarsi a tre articoli.

La puntura di una cimice da letto provoca generalmente la comparsa di una macchia rossa sulla pelle (il cosiddetto rash cutaneo), associata a prurito locale. Questi effetti possono essere più o meno immediati: in alcuni casi, infatti, compaiono dopo poche ore; in altri, dopo uno o più giorni.
In realtà, è raro osservare una sola puntura, mentre è assai più frequente identificarne una serie; questo perché la cimice da letto succhia il sangue in punti diversi.
Le parti anatomiche più colpite sono le aree che, di solito, sono scoperte quando si va dormire: cioè la faccia, le mani, le braccia e il collo.
COMPLICAZIONI: è possibile che qualche persona, una volta punta da una cimice da letto, sviluppi una reazione allergica. Tale reazione è caratterizzata dalla comparsa di prurito molto intenso.

Ricorda ISIDE protegge il tuo ambiente.